tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>MAO - MUSEO D'ARTE ORIENTALE

MAO - MUSEO D'ARTE ORIENTALE

Aperto a Torino dal 5 dicembre 2008

MAO - MUSEO D’ARTE ORIENTALE

Il 5 dicembre 2008 aprirà a Torino il MAO – Museo d’Arte Orientale, un nuovo museo della Fondazione Torino Musei dedicato all’arte e alla cultura dei paesi asiatici.
La sede del MAO è lo storico Palazzo Mazzonis situato nel cuore della città romana e medievale.

Compito fondamentale del museo sarà raccogliere, conservare e presentare al pubblico opere significative della produzione artistica asiatica, offrendo così al visitatore l’opportunità di conoscere la cultura di paesi che hanno avuto e hanno tuttora una grande importanza nella storia dell’umanità.
Le collezioni già presenti nelle raccolte civiche della città, ma non organizzate e soprattutto non fruibili dal pubblico, sono state arricchite con nuove e importanti acquisizioni grazie al sostegno finanziario del Comune di Torino, della Regione Piemonte e della Fondazione per l’Arte della Compagnia di San Paolo.
Il patrimonio del museo comprende circa 1500 opere provenienti da vari paesi dell’Asia, distribuite in cinque distinte “gallerie”.

ASIA MERIDIONALE
piano terra

L'area dell'Asia Meridionale che va dall’Afghanistan al Sudest Asiatico è quella più nettamente influenzata dal pensiero filosofico e religioso dell'India.
In questa galleria sono ospitate le collezioni del Gandhara, importante area di scambi commerciali e culturali, dell’India e del Sudest Asiatico. Oltre ai fregi del grande stupa (il principale monumento buddista) di Butkara, la sezione del Gandhara ospita una serie di statue in scisto, stucco e terracotta acquistate negli ultimi anni. Nelle sale destinate all’arte indiana sono collocati rilievi e sculture che vanno dal II secolo a.C. al XIV secolo d.C. e comprendono esempi dell’arte Shunga, Kushana, Gupta e del Medioevo Indiano. Le sale dedicate al Sudest Asiatico presentano opere dell’arte thailandese, birmana e cambogiana con importanti sculture del periodo Khmer.

CIVILTA’ CINESE
primo piano del corpo centrale

La galleria cinese ospita oggetti d’arte della Cina antica dal 3.000 a.C. al 900 d.C. La collezione è in questo caso costituita da vasellame neolitico, bronzi rituali, lacche e terrecotte della Cina antica. Oltre duecento oggetti e statuette dell’arte funeraria documentano gli usi e i costumi dei periodi Han (206 a.C.-220 d.C.) e Tang (618 d.C-907 d.C.) e l’influenza esercitata sulla Cina dal mondo occidentale attraverso la Via della Seta.

AREA HIMALAYANA E CETROASIATICA
secondo piano del corpo centrale

Questa zona è stata sede delle più vivaci interazioni fra le grandi culture dell'India e della Cina, ma aperta anche alle influenze provenienti dalla Persia e dagli imperi mongoli. Nella galleria sono collocate importanti collezioni di arte buddista tibetana, con sculture in legno e in metallo, strumenti rituali riccamente decorati, tempere su stoffa databili dal XII al XVIII secolo e una delle maggiori raccolte europee di copertine lignee di testi sacri intagliate e dipinte.

GIAPPONE
primo e secondo piano della manica laterale

La raffinata produzione artistica del Giappone, nella quale si riflettono gli esiti generati dall'innesto della cultura cinese sulle tradizioni e strutture locali, è rappresentata da statue lignee di ispirazione buddhista (XII-XVII secolo), paraventi degli inizi del XVII secolo che illustrano eventi dell’epica giapponese, ventagli dipinti, xilografie policrome, oggetti laccati di raffinata fattura.

ARTE ISLAMICA
terzo piano del corpo centrale

L'area che si estende dall'Asia Centrale al Mediterraneo è segnata dalla fioritura letteraria e artistica seguita all'avvento dell'Islam. La collezione è composta da una ricca  serie di ceramiche, sia vasellame sia piastrelle invetriate per la decorazione architettonica che vanno dal IX al XVII secolo. Il museo possiede inoltre pregevoli raccolte di bronzi e di manoscritti e una preziosa collezione di velluti ottomani. 
L’allestimento museale, curato dall’architetto Andrea Bruno, mette in evidenza sia gli aspetti peculiari di ogni area, sia i punti di contatto e le interazioni creative tra i diversi paesi, grazie anche al corredo didascalico e agli approfondimenti.

Approfondimenti:
- Libri Tibetani
- Piastrelle islamiche
- Lacche giapponesi

www.maotorino.it
MAO – Museo d’Arte Orientale
Via S. Domenico, 9/11 - Torino

MAO – Museo d’arte Orientale

Via San Domenico 9-11
10122 Torino
t. 011.4436927


Informazioni
Orari
Da martedì a domenica: ore 10-18
Chiuso il lunedì. La biglietteria chiude un'ora prima.

Biglietti
Biglietto unico valido tutto il giorno per le collezioni permanenti e per le mostre temporanee:
intero euro 7,50
ridotto euro 6,00

Hanno diritto alla riduzione:
- i visitatori di età superiore ai 65 anni;
- i visitatori in età compresa fra 10 e i 25 anni;
- i soci delle associazioni riconosciute dalla Fondazione Torino Musei;
- i gruppi di visitatori in numero minimo di 20 unità, previa prenotazione
(un solo accompagnatore, con funzioni di referente, ha diritto all'ingresso gratuito).

Hanno diritto all'ingresso gratuito:
- i minori di anni 10;
- i visitatori diversamente abili e un familiare o altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza ai servizi di assistenza socio-sanitaria;
- le classi delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado pubbliche o private, previa prenotazione (gli accompagnatori delle scuole hanno ingresso gratuito nelle seguenti proporzioni: per la scuola materna ed elementare: 1 accompagnatore ogni 10 alunni o frazione di 10; per la scuola media di I e II grado: 1 accompagnatore ogni 15 allievi o frazione di 15) i gruppi di studenti di tutte le facoltà universitarie, delle accademie di Belle Arti e dei conservatori di musica in visita di studio previa prenotazione; la gratuità è estesa ai docenti accompagnatori;
- gli amministratori in carica degli Enti Fondatori;
- i direttori e conservatori dei musei italiani e stranieri;
il personale dei ruoli direttivi del Ministero dei Beni Culturali;
- i dipendenti della Fondazione Torino Musei e della Divisione Servizi Culturali della Città di Torino;
- i giornalisti iscritti all'albo;
- le guide turistiche regolarmente abilitate all'esercizio della professione;
- i soci degli Amici della Fondazione Torino Musei e di altri musei convenzionati con eguali reciproche facilitazioni;
- i possessori di tessera ICOM valida per l'anno in corso.Hanno diritto all'ingresso libero i possessori di Abbonamento Musei / Torino Card e di altri biglietti promozionali proposti dagli Enti Locali.

Pagamento
Si può effettuare in biglietteria secondo le seguenti modalità:
contanti - carte di pagamento accettatte: PagoBANCOMAT - Visa - MasterCard

Servizi gratuiti
Guardaroba, deposito bagagli di piccolo formato

Visite in gruppo
Prenotazione visite con guida autonoma e con guida del museo: tel. 011.4436928
dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30

Scuole
Attività e laboratori da martedì a venerdì 9 - 17 su prenotazione
Per informazioni e prenotazioni: tel. 011.4436928
dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30
E-mail: maodidattica@fondazionetorinomusei.it

Supporti alla visita
Audioguide in noleggio all'entrata;
Pieghevole gratuito di orientamento per la visita alle collezioni permanenti e postazioni multimediali lungo il percorso di visita.
Guida breve in vendita presso la libreria del MAO.

Libreria
Libreria del MAO – Museo d’Arte Orientale
Palazzo Mazzonis, piano terra
Tel 011.5211578
Fax 011.4358779

Informazioni di viaggio
Palazzo Mazzonis si trova nel centro storico di Torino. Le aree automobilistiche sono regolate da restrizioni e divieti. Consultate il sito del Comune di Torino per avere maggiori indicazioni. Consulta la mappa seguendo questo link

Dalla Stazione ferroviaria:
Si può raggiungere il MAO – Museo d’Arte Orientale a piedi da Porta Nuova (circa 1.8 km) e da Porta Susa (circa 1.3km), oppure in autobus: da porta Susa bus Star due; da porta Nuova bus n. 52.
Consulta la mappa seguendo questo link

Parcheggi - a pagamento
strisce blu aree adiacenti (zona ztl nei pressi del Museo);
Piazza Castello (struttura sotterranea); Piazza Emanuele Filiberto (struttura sotterranea); Santo Stefano, pressi Porte Palatine (struttura sotterranea); Piazza Albarello (struttura a barriera)
 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014