tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

CIPRIA

Cipria

Autore Su Tong
Editore Theoria, Roma-Napoli
Prima edizione giugno 1993
Pagg. 86
Traduzione (dal cinese) di Maria Rita Masci
Titolo originale Hongfen
Note Pubblicato da Feltrinelli nel 1997
N. ISBN 978-88-545-0217-8

La storia di due giovani prostitute arrestate dalle guardie rosse e spedite nei campi di lavoro per la "rieducazione" è al centro di Cipria, un libro struggente e sanguigno, straordinario esempio di come si possano trattare con grazia e intensità anche temi scabrosi e socialmente impegnati: in questo caso l’incapacità, da parte del sistema, di "riformare" l’anima di due donne di vita e salvarle dalla perdizione. Ambientato nella Cina degli anni ’50 in una grande metropoli del Sud - dove non è difficile riconoscere la Shanghai del doporivoluzione, divisa tra peccato e castigo - Cipria racconta le diverse reazioni di Qiu Yi e Xiao E al pesante tentativo moralizzatore del Partito. Su Tong gioca sulle tinte forti del mélo passionale, e il racconto oscilla tra il dramma esistenziale, la fuga romantica, l’apologo morale. Qiu Yi, la più forte e determinata delle due donne, riuscirà a fuggire dal campo di rieducazione e dal lavoro in fabbrica, e s’innamorerà di Lao Pu, ma delusa da questi troverà rifugio in un convento e si farà monaca. Xiao E, la più debole, condurrà alla rovina sé stessa e i suoi amanti.
Come in Mogli e concubine (il romanzo da cui fu tratto il film Lanterne Rosse), Su Tong conferma il suo talento nell’analisi delle screziature psicologiche dei diversi personaggi, soprattutto femminili. Ma il fascino di Cipria risiede anche nel far rivivere l’atmosfera di quei primi anni di regime comunista, quando ai vecchi certelloni pubblicitari che raffiguravano belle donne sognanti si andavano sostituendo gli striscioni con gli slogans maoisti, e l’opulenta, viziosa e cosmopolita metropoli si metteva piano piano, come Qiu Yi, l’abito monastico.

Nato il 25 ottobre 1963 a Suzhou, in Cina, Su Tong (pseudonimo di Tong Zhonggui) è una delle voci più autorevoli e apprezzate della letteratura cinese. Si affaccia sulla scena letteraria del suo Paese pubblicando su alcune riviste componimenti quali “Qingqun” (Gioventù), “Qingnian zuojia” (Giovani scrittori) e “Xingxing” (Le stelle). Tradotto in francese, inglese, italiano e tedesco, in Occidente ha raggiunto la fama soprattutto grazie al romanzo “Mogli e concubine”, da cui nel 1991 è stato tratto il celebre film “Lanterne Rosse” (titolo originale “Raise the Red Lantern”) dell’acclamato e pluripremiato regista cinese Zhang Ymou. Tra libri adattati per il cinema e romanzi tradotti in tutto il mondo, Su Tong è stato il secondo scrittore cinese a vincere il “Man Asian Literary Prize” nel 2009, oltre a essere stato fra i cinque vincitori del “Mao Dun Literature Prize” nel 2015 e ad aver ricevuto una candidatura al “Man Booker International Prize” nel 2011.

Le opere pubblicate in italiano:
Mogli e concubine (1992), Cipria (1993), La casa dell'oppio (1995), Spiriti senza pace (2000), I due volti del mondo (2000), Quando ero imperatore (2004), Vite di donne (2008), Racconti fantastici e crudeli (2015), Binu e la Grande Muraglia (2017).

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017

Copyright Centroriente 1999-2016