tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>FRAMMENTI D'ORIENTE>IL MONTONE ARROSTO DEL XINJIANG

La cucina delle minoranze e i suoi sapori
Il montone arrosto del Xinjiang

l montone è da moltissimo tempo il cibo favorito delle minoranze della Cina nord-occidentale. Il montone bollito e gli spiedini di montone sono largamente conosciuti. Agli ospiti di riguardo è riservato l’onore di assaggiare il gusto particolare del montone arrosto.

Nell’arte di cucinare un delizioso arrosto di montone ci sono due segreti: il fuoco che deve essere ad una giusta intensità e la concia del montone che deve essere perfetta. Per la preparazione bisogna innanzitutto uccidere un bell’agnello di due anni. Rimuoverne le viscere, la pelle e gli zoccoli, pulire il resto e lasciarloseccare. Preparare a parte una pasta di uova, zenzero, paprika in polvere, finocchio e sale. Spargere la concia sulla carne di montone dentro e fuori. Accendere 100 kg di legna nel forno e farli bruciare lentamente per due ore. Spruzzare le pareti del forno con acqua salata, spegnere il fuoco e lasciare evaporare l’acqua per qualche istante. Infilare l’agnello in uno spiedo e collocarlo verticalmente in un angolo del forno. Per evitare di incendiare il grasso che cola dall’agnello, vi si colloca sotto un piatto di ferro pieno di acqua. Si chiude velocemente il forno e si otturano tutti gli interstizi con del fango. Dopo due ore l’agnello è pronto.

Prima di essere servito, gli si lega intorno alla testa un nastro di seta rossa, e gli si mette in bocca un cavolo. Una volta in tavola, un esperto ne taglia e ne serve la carne allettante e profumata.

Il montone arrosto del Xinjiang deve il suo sapore particolare a una pianta selvatica conosciuta come ixian (finocchio) che cresce nell’Asia centrale e che, per il suo profumo fragante e le sue qualità nutritive, quest’erba è stata ampiamente coltivata nel Xinjiang.

 

Frammenti d'Oriente, dicembre 2000

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014