tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>FRAMMENTI D'ORIENTE>LE FESTE TRADIZIONALI DELLO YUNNAN

LE FESTE TRADIZIONALI DELLO YUNNAN

Le arti etniche di questa provincia hanno dei legami molto stretti con le feste tradizionali delle minoranze, come la festa delle Torce, la festa delle Colline fiorite, la festa del Giro della montagna e la festa di Thingyan che trasmesse di generazione in generazione, occupano una parte importante delle culture etniche.

L’etnia Yi, chiamata l’etnia del fuoco, è un’etnia molto antica. Durante la loro festa delle Torce, tutti i loro villaggi sono in fermento. Per questa festa, ci sono delle lotte e dei combattimenti di bufali. Accompagnati dal sanxian (uno strumento a tre corde) e dall’organo a bocca, si canta e si danza attorno al fuoco.

Se l’etnia Yi è chiamata l’etnia del fuoco, si può considerare l’etnia Dai come l’etnia dell’acqua. I Dai, in generale di carattere mite, sono particolarmente dotati per la danze. Essi considerano la festa di Thingyan come il loro Capodanno. Per questa festa, si bagna il buddha, si organizzano delle gare con le barche-drago, ci si spruzza con l’acqua, ecc.

Con la danza dell’organo a bocca, i Miao accolgono l’arrivo della festa delle Colline fiorite. I ragazzi cantano in groppa ai loro cavalli; le ragazze tengono in mano un ombrello di tela e sono vestite con gonne plissettate dai colori sgargianti. Tutti, sfoggiando i loro indumenti più belli, si dirigono verso le colline fiorite.

Anche i Bai hanno la loro festa, la festa del Giro della montagna. Nel corso di questa festa, gli uomini, le donne, gli anziani e i bambini, tutti agghindati, tenendo di rami di salice, dei fiori oppure pizzicando i loro strumenti e battendo il tamburo a otto triangoli, si riuniscono ai piedi del monte Cangshan, per onorare la memoria dei loro eroi storici.

Anche gli Hani eccellono nel cantare e danzare. I ragazzi amano pizzicare il sanxian e il sixian (uno strumento a quattro corde), mentre le ragazze preferiscono suonare il «Baniao» e il «Xiangmie» (strumenti musicali tipici degli Hani) per esprimere il loro sentimento delicato. Durante le feste, si danza battendo il tamburo; le ragazze e i ragazzi si stuzzicano. Oppure si serve del vino di riso agli invitati durante la loro danza.

Anche le altre minoranze etniche dello Yunnan hanno le loro feste misteriose ed interessanti dove si danza e si canta. Le canzoni e la danza non mancano mai durante le feste, i matrimoni e i lutti. Si trova dappertutto dei luoghi per cantare e per danzare, nei campi, nei boschi. Attraverso la musica e la danza essi esprimono tutta la loro gioia, la loro collera, la loro tristezza e i lori piaceri.
Soffiando in una foglia o battendo un tamburo essi creano delle armonie dal fascino particolare.

 

Frammenti d'Oriente, dicembre 2000

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2014