tuttocina
Google Web www.tuttocina.it

 

INDICE>MONDO CINESE>UNA PANORAMICA SULLA STAMPA CINESE A ROMA

RAPPORTI

Una panoramica sulla stampa cinese a Roma

di Valentina Pedone

La produzione di testate giornalistiche in lingua cinese è un fenomeno che caratterizza le comunità d’oltremare da circa 150 anni. Il primo giornale di questo tipo, il San Francisco News, comparve nel 18541, aprendo la via ad una forma espressiva il cui successo è cresciuto in maniera continua fino ai nostri giorni. Oggi la stampa cinese all’estero è così prolifica da aver registrato, solo all’inizio degli anni ’90 un volume di circa 300 diversi organi di stampa in tutto il pianeta2. Non stupisce dunque che anche Roma, con i suoi circa 8000 residenti di origine cinese3, abbia visto nascere dal 1997 una discreta mole di materiale di questo tipo. I caratteri generali degli organi di stampa romani, due giornali bisettimanali e tre riviste, rientrano nel profilo tipico di questo settore per come si manifesta nel resto del pianeta: sono infatti mirati ad informare la comunità circa i principali eventi che hanno luogo nel paese ospitante e all’interno della comunità stessa, cercano di guidare, spesso in modo molto pratico, alla vita nel contesto d’accoglienza e servono da strumento per mantenere un legame con il paese di origine, sia attraverso le informazioni relative agli avvenimenti in patria, sia mantenendo vivo il contatto con la cultura di origine proponendo pagine di svago ed intrattenimento concepite in un’ottica marcatamente cinese4. La presentazione schematica che segue vuole sottolineare in maniera sintetica le peculiarità della produzione romana in seno a questo genere. Considerata l’instabilità e la scarsa continuità nelle uscite, risulta evidente che la descrizione si riferisce alla situazione attuale e pur sforzandosi di essere esaustiva nell’immediato, non può ambire a previsioni per il futuro. Nell’analisi vengono presentati due bisettimanali, il Tempo Europa Cina e La Nuova Cina, che escono con il classico formato tabloid e tre periodici, Cina in Italia, Europa Cina e Mondo Cinese, che appaiono come riviste in carta patinata con copertina in quadricromia. Viene infine incluso l’Elenco Telefonico Cinese, in quanto anch’esso manifestazione in lingua cinese delle esigenze della comunità di Roma. I titoli sono riportati in italiano e pinyin nella loro forma originale, come proposta dalle testate stesse (non sono dunque traduzioni)5.

Il Tempo Europa Cina (Ouhua shibao)

Dati generali. Nato nel 1997, numero delle pagine 24, costo 1,50 euro, frequenza bisettimanale (lunedì e giovedì). 
Fonti per il materiale pubblicato.
Prevalentemente copie di articoli di testate cinesi (ad es. Zhongguo ribao, Dongfang zaobao, Xinjing bao) e traduzioni delle testate italiane (ad es. Messaggero, Repubblica); agenzia stampa cinese Xinhua she; sporadici articoli originali riguardanti perlopiù avvenimenti che coinvolgono la comunità cinese immigrata. 
Organizzazione dei contenuti.
Le pagine sono organizzate con uno schema ricorrente piuttosto regolare. Tra le pagine più significative si rilevano: “notizie dall’Italia” (Yidali xinwen), “notizie dal mondo” (shijie xinwen), “notizie dalla Cina” (Zhongguo xinwen), “notizie dal Zhejiang” (Zhejiang xinwen), “cinesi d’oltremare” (haiwai huaren), “speciale Italia centrale” (zhongbu zhuanban), “speciale Italia settentrionale” (beibu zhuanban). Le ultime due sezioni riportano notizie di interesse generale per la comunità immigrata cinese delle zone interessate.

La Nuova Cina (Xinhua shibao)

Dati generali. Nato nel 1999, numero delle pagine fluttuante ma oltre le 20, costo 1,50 euro, frequenza bisettimanale (martedì e venerdì). 
Fonti per il materiale pubblicato.
 
Soprattutto copie di articoli di testate cinesi (ad es. Zhongguo ribao, Renmin ribao); le traduzioni di articoli provenienti da testate italiane (anche qui Il Messaggero, La Repubblica etc.) trattano quasi esclusivamente questioni legate all’immigrazione; molte elaborazioni da notizie dell’agenzia di stampa cinese Xinhua She; se si escludono gli articoli in prima pagina, gli interventi originali rimangono estremamente rari e quasi sempre anonimi. 
Organizzazione dei contenuti.
Le pagine non sono organizzate con un ordine ricorrente. Sono presenti: una pagina di “notizie dall’Italia” (Yidali xinwen) che tratta principalmente fatti di cronaca e di costume, 2-3 pagine su questioni internazionali di vario peso, 2-3 pagine relative al contesto cinese di origine con notizie di diversa rilevanza, una pagina dedicata ai “cinesi d’oltremare” di tutto il mondo (haiwai huaren) e la pagina “integrazione in Italia” (rongru Yidali) con consigli pratici ed una rubrica volta all’insegnamento di frasi in italiano di immediata utilità. Molte, in proporzione, sono le pagine dedicate all’intrattenimento, con rubriche di moda, cucina, costume, spettacolo e sport.

Cina in Italia (Yidali shenghuo)

Dati generali. Nato nel 2001, circa 50 pagine, costo 2 euro, frequenza non regolare (circa 5 numeri all’anno). 
Fonti per il materiale pubblicato.
Il materiale incluso appare essere originale e gran parte degli articoli sono firmati (molti risultano essere gli articoli a cura dell’editore stesso). 
Organizzazione dei contenuti.
Non si riscontra un ordine definito per gli articoli e le rubriche, che a volte tuttavia, vengono raccolti in aree tematiche, ad esempio “la vita dei cinesi d’oltremare” (huaqiao shenghuo), “la guida del migrante” (yimin zhinan), “benessere” (jiankang jianshen). Caratteristici di questa testata sono, da un lato la presenza saltuaria di articoli originali in italiano e di articoli dedicati a diversi aspetti della cultura italiana, dall’altro l’attenzione ad aspetti pratici della vita dei cinesi sul nostro territorio. In generale l’impostazione della rivista rivela un approccio incline a promuovere lo scambio tra il migrante ed il paese ospite anche ad un livello culturale.

Europa Cina (Ouhua)

Dati generali. Nato nel 2003, circa 70 pagine, gratuito perché allegato al giornale Tempo Europa Cina, frequenza quindicinale. 
Fonti per il materiale pubblicato.
Gran parte degli articoli sono tratti da internet e quindi non originali; a differenza del giornale Tempo Europa Cina, tuttavia, sono presenti anche contributi dei lettori su tematiche di varia natura. 
Organizzazione dei contenuti.
Neppure per questa rivista si registra un ordine stabilito nella scelta e distribuzione degli articoli. Da un punto di vista contenutistico il materiale copre soprattutto argomenti di carattere ludico, le tematiche più comuni riguardano attualità, spettacolo, moda, cronaca. Sono anche presenti brevi racconti di fiction, parole crociate, test e altro materiale di intrattenimento. Quasi inesistenti sono i riferimenti all’Italia, mentre abbondano articoli su vari aspetti della società cinese contemporanea, presentati comunque con un taglio leggero e ricreativo. Come già accennato, una caratteristica di questa testata sono i numerosi interventi dei lettori che partecipano alla rivista raccontando le proprie esperienze di vita.

Mondo cinese (Qiaojie)

Dati generali. Nato nel 2004, 24 pagine, gratuito, frequenza mensile. 
Fonti per il materiale pubblicato.
Come per Cina in Italia buona parte degli articoli a cura della redazione appare originale, d’altra parte sono presenti anche diversi interventi dei lettori. Non è comunque da escludere la presenza di scritti attinti da internet. 
Organizzazione dei contenuti.
A differenza delle altre due riviste si riscontra una certa costanza nella ripartizione degli articoli. Tra le sezioni in cui è suddiviso il materiale ricorrono: “primo piano” (jiaodian guangzhu), “inserirsi in Italia” (zoujin Yidali), “prospettiva sulla Cina” (zhanwang zhongguo), “orme oltreoceano” (haiwai zuji), ciascuna contenente circa due o tre articoli in tema. Come si evince dai titoli delle sezioni, le aree di interesse della rivista coprono quasi unicamente l’universo dei migranti cinesi. Non mancano tuttavia articoli di carattere più leggero, come la rubrica dedicata al turismo in Italia, recensioni dei film nelle sale italiane, test e articoli di moda.

Elenco telefonico cinese (Yidali huashang huangye)

Dati generali. Nato nel 2000, l’edizione del 2005 conta 310 pagine, gratuito, frequenza annuale. 
Fonti per il materiale pubblicato.
Le aziende che desiderano essere inserite nell’elenco contattano direttamente l’editore. 
Organizzazione dei contenuti.
Sulla falsariga delle Pagine Gialle italiane, di cui riprende il colore ed il formato, l’elenco è diviso per categorie merceologiche e per capoluoghi (la copertura è nazionale). Nella maggior parte dei casi i nominativi delle aziende vengono riportati sia in caratteri che in alfabeto (a volte in pinyin altre in traduzione italiana). Ogni voce presenta il nominativo, l’indirizzo ed il recapito telefonico. Sono presenti intere pagine in quadricromia ad uso pubblicitario. E’ interessante che alla fine del volume siano presenti alcuni articoli di carattere pratico mirati ad indirizzare i cinesi in Italia su questioni quali, ad esempio, come iscriversi all’università, come lavorare legalmente, come risparmiare elettricità, come disporre il proprio ufficio in accordo con il fengshui etc.

 

MONDO CINESE N. 123, APRILE-GIUGNO 2005

Note

1 Fang Hanqi, “Chinese People, Chinese Language and Chinese Publications”, Communication Research Newsletter, dicembre 1995. 
2 Fang Jigeng e Hu Wenying, “A Review of the Present Condition and Prospects for Chinese Press Abroad”, Proceedings of the 1995 International Conference on the Chinese-Language Press and Communication of Culture (Wuhan, Huazhong University of Science and Technology Press, 1995) .
3 Anagrafe del Comune di Roma, dati aggiornati al 31/12/2004. Il numero com plessivo dei residenti di origine cinese (Repubblica Popolare Cinese ed Hong Kong) a Roma risulta essere 7930 unità.
4 Casey Man Kong Lum, “Communication and Cultural Insularity: the Chinese Immigrant Experience”, Critical Studies in Mass Communication (n°1, 1991), pp. 95-96. 
5 Per questa descrizione mi sono basata sui seguenti numeri delle testate in ana lisi: Tempo Europa Cina, n°615, 616, 617; La Nuova Cina, n°726, 727; Cina in Italia, n°2 2002, n°3 2004, n°4 2005; Europa Cina, n°28, 29; Mondo Cinese, n°6, 7, 9, 10, 11 2004; Elenco Telefonico Cinese, 2003, 2004, 2005.  

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017 - CF PSCMRA56R30H856T

Copyright Centroriente 1999-2012