tuttocina
Google Web https://www.tuttocina.it

 

INDICE>EDITORIA>IL SIMBOLISMO DEI NUMERI NELLA CINA TRADIZIONALE

IL SIMBOLISMO DEI NUMERI
NELLA CINA TRADIZIONALE

 


Autore

Elisabeth Rochat de la Vallée

Editore

Editoriale Jaca Book s.p.a. Milano

Prima edizione

2009

Pagine

194

Titolo originale

La symbolique des nombres dans la Chine traditionelle

Traduzione (dal francese) di

Fabrizia Berera

N. ISBN

978-88-16-40887-6

IL SIMBOLISMO DEI NUMERI NELLA CINA TRADIZIONALE
«La Via dà vita in Uno, Uno dà vita in Due, Due dà vita in Tre». Queste righe del capitolo 42 del Daodejing illustrano come l'uso dei numeri sia antico ed essenziale nella Cina tradizionale. Infatti, al di là del loro significato concreto, i numeri si arricchiscono di valori simbolici. Cosi, negli scritti classici, questa dimensione simbolica appare come una chiave di lettura indispensabile per conoscere la cultura cinese o leggere i grandi testi che ne hanno fondato il pensiero; essa è indispensabile per meglio comprendere la medicina, il daoismo o Il Libro delle Mutazioni. Ecco perché questa introduzione di Elisabeth Rochat de la Vallée si cala nella polisemia dei numeri cinesi che, più che indicare delle semplici quantità o dei ranghi, traducono la visione di un ordine del mondo, testimoniando la saggezza che lo fonda. «A partire da un'origine Una, la vita si esprime nell'infinito molteplice».
ELISABETH ROCHAT DE LA VALLEE (Parigi, 1949), dopo studi in lettere classiche, filosofia e lingua cinese, a partire dal 1970 ha lavorato in collaborazione con il professor Claude Larre s) e il dottor Jean Schatz sul pensiero cinese e sui testi di medicina cinese. Dopo un soggiorno a Taiwan (1974﷓75), ha lavorato e insegnato all'Institut Ricci di Parigi, di cui è stata segretaria generale sino al marzo 2005. Insegna all'École Européenne d'Acupuncture, di cui è segretaria generale e principale conferenziere. A partire dal 1989 ha lavorato al Grand Ricci (dizionario enciclopedico cinese francese in sette volumi), di cui è stata editor in cbief dal 1998 sino alla sua pubblicazione nel 2001. Insegna il pensiero cinese antico, specialmente il daoismo, la lingua cinese classica, la Medicina Tradizionale Cinese in diversi Paesi del mondo e in differenti università, scuole o istituti. È autrice di numerosi libri e articoli, tradotti in varie lingue. Presso Jaca Book ricordiamo: La medicina cinese. Spiriti, Cuore ed emozioni, 2008; in collaborazione con Claude Larre: Dal "Huangdi Neijíng Lingshu". La psiche nella tradizione cinese, 1994, 2006; Huangdi Neijing Suwen. Le domande semplici dell'Imperatore Giallo, 1994, 2008; Dallo "Zhuangzi". La condotta della vita. Capitolo primo. Il volo nell'azzurro infinito, 1999; I simboli cinesi di vita e di morte, 2004; in collaborazione con Claude Larre e Jean Schatz: Elementi di Medicina Tradizionale Cinese, 1998, 2007.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017
Copyright Centroriente 1999-2018