tuttocina tuttocina
Google Web https://www.tuttocina.it
HOME>EDITORIA>IN CINA

IN CINA
1951 - Immagini e pensieri dalla Repubblica popolare

 

In Cina

Autore

Anna Seghers

A cura di Davide Rossi

Editore

Mimesis, Milano - Udine

Prima edizione

2009

Pagine

22 + 42 di foto

Titolo originale

Im neuen China
ę Aufblau Verlagsgruppe GmbH, Berlin 1997

Traduzione (dal francese di

Raffaella Cavelli

N. ISBN

978-88-8483-944-2

A due anni dalla vittoria di Mao e dei comunisti e dalla nascita, nell'ottobre del '49, della Repubblica Popolare, Anna Seghers Ŕ in Cina per esprimere solidarietÓ, ascoltare le voci di un popolo giovane e determinato, raccogliere immagini e pensieri, cogliere emozioni. Ne nasce un resoconto di viaggio correlato da un'ampia raccolta di fotografie, pubblicati ora per la prima volta in Italia.

Anna Seghers (Magonza 1900 - Berlino Est 1983). Tedesca, ebrea, comunista. All'avvento del nazismo, che ha contrastato con l'impegno politico e letterario - di quegli anni il romanzo La rivolta dei pescatori di Santa Barbara - Ŕ costretta all'esilio, prima in Francia e poi in Messico, dove ritrova Tina Modotti e stringe amicizia con Frida Kahlo e Diego Rivera. I suoi scritti bruciano nella notte dei famigerato rogo dei libri, organizzato dai nazisti il 10 maggio 1933. Nel dopoguerra rientra in Germania con la convinzione di poter contribuire al riscatto della lingua tedesca. ╚ tra le fondatrici della DDR e si stabilisce nella parte di Berlino che ne Ŕ capitale, diventa presidentessa dell'Unione degli Scrittori, un compito che assolve con la determinazione e la libertÓ che la portano ad affermare l'imprescindibile necessitÓ di "respirare alla luce delle parole". Intensi i rapporti di amicizia con gli scrittori del suo tempo: Brecht, Mann, Hikmet, Guillen, Shuteriqi, Trifonov, Neruda, Amado. In Italia tutti i suoi romanzi escono nel dopoguerra. Tra gli altri La settima croce e I morti restano giovani. ╚ l'autrice tedesca pi¨ pubblicata e letta sino al 1957, quando la nascita dell'attuale Unione Europea, allora MEC, impone, tra i vincoli per i paesi contraenti, il blocco di qualunque relazione economica e culturale con la DDR.

 

CENTRORIENTE - P. IVA 07908170017
Copyright Centroriente 1999-2024