Nove canti. Canti sciamanici del regno di Chu. Testo cinese a fronte
Autore
Editore Il Cerchio, San Marino
Prima edizione Luglio 2021
Titolo originale 九歌 Jiǔ gē
Traduzione di Serse Cardellini
Pagine 224
Note
N. ISBN 978-8884746016

Le poesie dei Nove canti, scritte alla corte del regno di Chu nel periodo degli Stati Combattenti (453-221 a. C.), rappresentano la più antica testimonianza di letteratura sciamanica cinese, nei cui aspetti rituali emergono i tratti salienti dei princìpi Taoisti. Queste raffinate poesie sono pervase da un senso profondo di devozione per le divinità e gli spiriti ancestrali, non sempre corrisposto, generando quel sentimento contrastante di gioia e dolore che è il cuore e l’anima di questi canti: “Non v’è dolore più grande di chi lascia la vita, / non v’è gioia più grande di chi rinnova il reciproco amarsi”. Il lavoro di traduzione è supportato da un approfondito commento storico e filologico.

Segui la nostra pagina Facebook per tutti gli ultimi aggiornamenti!

CentrOriente / P.IVA 07908170017 / Privacy Policy / Cookie Policy

CentrOriente / P.IVA 07908170017 / Privacy Policy / Cookie Policy

Share This