Huangdi Neijing Suwen. Le domande semplici dell'imperatore giallo
Autore Elisabeth Rochat De La Vallée e Claude Larre
Editore Jaka Book, Milano
Edizioni 1994 (prima edizione),
2014, 2020
Titolo originale
Traduzione di
Pagine 406
Note
N. ISBN 978-8816416376

Il Grande Medico cinese è, ancor’oggi, un uomo autentico, un «Autentico dell’Alta Antichità» come si diceva un tempo. Questo sapiente conoscitore dell’ordine naturale è un artigiano: nella sua bottega si occupa di restaurare la vita degli uomini che gli si rivolgono. È un uomo di cuore. Saggio, egli non dimentica che per rimanere tale deve essere benefico. Con o senza aghi, con o senza massaggi, con o senza pozioni, egli entra in voi. Egli entra, ma non interferisce. Con i suoi occhi, dove non si legge niente, penetra il vostro sguardo, ove si legge tutto. Egli conosce come tutto si esprime in tutto il corpo, in movimento e a riposo. Egli valuta l’uomo, la donna, il giovane, il vecchio. Quando ha ritrovato il cammino che porta alla vostra origine, egli lo risale e vi conduce con sé a ciò che voi siete. Il suo trattamento rimette in sesto, nello scorrere della stagione, secondo la vostra natura ed il vostro destino. Siete dunque ricaricati, ed il vostro orologio è regolato: rimarrete tali fintanto che non accumulerete ritardo o anticipo su voi stessi.
Vengono presentati in quest’opera i primi undici capitoli, che formano i primi tre volumi del Classico in cui l’Imperatore Giallo pone le domande fondamentali sull’arte di vivere e di curare (Suwen). La traduzione, senza inutili pedanterie, è commentata con abbondanza e precisione, senza concessioni ad un esoterismo puerile, ancora molto diffuso, e soprattutto senza sinolatria.
Più di quindici anni di lavoro all’Istituto Ricci e alla Scuola Europea d’Agopuntura permettono di offrire un lavoro sicuro e serio, ricco d’insegnamenti per lo specialista ma accessibile ad ogni lettore colto.
Troverete qui la risposta dei Cinesi alla vostra domanda: che tipo di medicina praticate?

ELISABETH ROCHAT DE LA VALLEE (Parigi, 1949), dopo studi in lettere classiche, filosofia e lingua cinese, a partire dal 1970 ha lavorato in collaborazione con il professor Claude Larre e il dottor Jean Schatz sul pensiero cinese e sui testi di medicina cinese. Dopo un soggiorno a Taiwan (1974-75), ha lavorato e insegnato all’Institut Ricci di Parigi, di cui è stata segretaria generale sino al marzo 2005. Insegna all’École Européenne d’Acupuncture, di cui è segretaria generale e principale conferenziere. A partire dal 1989 ha lavorato al Grand Ricci (dizionario enciclopedico cinese francese in sette volumi), di cui è stata editor in chief dal 1998 sino alla sua pubblicazione nel 2001. Insegna il pensiero cinese antico, specialmente il daoismo, la lingua cinese classica, la Medicina Tradizionale Cinese in diversi Paesi del mondo e in differenti università, scuole o istituti. È autrice di numerosi libri e articoli, tradotti in varie lingue. Presso Jaca Book ricordiamo: La medicina cinese. Spiriti, Cuore ed emozioni, 2008; in collaborazione con Claude Larre: Dal “Huangdi Neijíng Lingshu”. La psiche nella tradizione cinese, 1994, 2006; Huangdi Neijing Suwen. Le domande semplici dell’Imperatore Giallo, 1994, 2008, 2020; Il simbolismo dei numeri nella Cina tradizionale, 2009; Dallo “Zhuangzi”. La condotta della vita. Capitolo primo. Il volo nell’azzurro infinito, 1999; I simboli cinesi di vita e di morte, 2004, La medicina cinese.  Spiriti, cuore ed emozioni, 2008; Le
101 nozioni chiave della medicina Cinese, 2011; in collaborazione con Claude Larre e Jean Schatz: Elementi di Medicina Tradizionale Cinese, 1998, 2007.

CLAUDE LARRE (1919-2001), gesuita, laureato in Legge e in Lettere, ha ottenuto il dottorato in Filosofia e Sinologia presso l’Università di Parigi. Ha studiato il cinese a Pechino e Shanghai nei momenti più difficili della rivoluzione maoista (1947-52). Ha vissuto in Oriente .sino al 1966 come insegnante e direttore delle scuole dei gesuiti e conce professore di Filosofia cinese all’Università di Saigon e di Delat. Ritornato a Parigi nel 1966, ha fondato nel 1971 l’Istituto Ricci, centro di studi sinologici che ha diretto sino alla morte, e nel 1976 con Jean Schatz la Scuola Europea di Agopuntura. Ha insegnato filosofia cinese, soprattutto taoista, e le basi teoriche della Medicina Tradizionale Cinese con corsi e seminari in Europa, Stati Uniti, Canada. Numerosi sono i libri (molti dei quali pubblicati in italiano da Jaca Book) e gli articoli che ha scritto, quasi sempre in collaborazione con la sua assistente, Elisabeth Rochat de la Vallée, per far conoscere all’Occidente la ricchezza della cultura orientale, con la viva preoccupazione di rispettarne il pensiero, senza mistificazioni interpretative mutuate dal pensiero occidentale. La sua opera fondamentale, Les Chinois, lo pone tra i più grandi sinologi di tutti i tempi. Ha collaborato alla stesura del Grand dictionnaire Ricci de la langue chínoise, in sette volumi, giudicata la raccolta più completa di termini ed espressioni della lingua cinese realizzata in Occidente.
Di Claude Larre sono stati pubblicati in italiano I simboli cinesi di vita e di morte (con Elisabeth Rochat De La Vallée (2004), Alle radici della civiltà cinese (2005), Lo spirito della cultura cinese (2007), Dallo «Zhuangzi» la condotta della vita. Il volo nell’azzurro infinito (2016), Filosofia della Medicina Tradizionale Cinese (2021).

Segui la nostra pagina Facebook per tutti gli ultimi aggiornamenti!

CentrOriente / P.IVA 07908170017 / Privacy Policy / Cookie Policy

CentrOriente / P.IVA 07908170017 / Privacy Policy / Cookie Policy

Share This